Fondazione Sandro Pertini - Sito Ufficiale


La nostra voce
Sconcerto per le parole di Ahmadinejad
Comunicato stampa
Le recenti dichiarazioni rilasciate dal Presidente dell'Iran Ahmadinejad, in occasione della conferenza sulla Shoah, inducono la Fondazione Sandro Pertini a esprimere il proprio sdegno ed orrore. Tali dichiarazioni sconcertano, tanto più per il fatto che esse provengono dal rappresentante di un grande Paese al quale spetta un ruolo centrale nel processo di stabilizzazione dell'area mediorientale. Il Presidente Sandro Pertini non lesinò nel 1983 a levare la sua voce critica anche nei confronti; del Governo Israeliano; tuttavia disconoscere la Shoah, e prefigurare l'estinzione del legittimo Stato d'Israele, rappresenta una violenza alla storia ed una aggressione alla concordia tra le genti, i Popoli e le Nazioni. Le esternazioni del Presidente iraniano Ahmadinejad rischiano, dunque, di travolgere il mondo in un vortice che non vedrà ne vinti nè vincitori e che lascerà, per usare un'espressione di Sandro Pertini, ''un deserto senza vita''.
La Fondazione Sandro Pertini esprime apprezzamento per la posizione ferma assunta dal Governo italiano, e per parte sua, invierà un appello alla distensione al Presidente Ahmadinejad.
Firenze, 13 febbraio 2006


| Home  | Fondazione  | Attività  | Risorse  | Links  | Contatti  | Admin |