Fondazione Sandro Pertini - Sito Ufficiale


Eventi
Convegno di studio svoltosi a Visso sulla figura di Pietro Capuzi
A cinque anni dalla scomparsa di Carla Voltolina Pertini, partigiana e combattente
Sabato 28 maggio 2011, si è svolto a Visso, con la partecipazione della Fondazione Sandro Pertini, il convegno di studio dell'Anpi sulla figura di Pietro Capuzi, socialista, comandante della formazione partigiana'' Spartaco'' inquadrata nelle brigate Garibaldi, torturato e poi fucilato ad Ussita, presso Visso, il 26 maggio 1944. 
A Visso, il 2 aprile 1944, Carla Voltolina (nata a Torino il 14 giugno 1921) fu arrestata in un rastrellamento delle S.S. e condannata a morte. Era entrata nella Resistenza attraverso la Federazione Giovanile Socialista, sotto la guida politica e morale di Eugenio Colorni. Riuscì ad evadere e a raggiungere il Nord Italia, ove, nell'autunno 1944 a Torino fu assegnata come staffetta a Sandro Pertini. Quest'ultimo lasciò Roma, ove fu abbandonato il progetto insurrezionale, per combattere nel Nord Italia quale rappresentante del Partito Socialista nel Comitato di Liberazione Nazionale.
Carla Voltolina seguì Sandro Pertini a Milano, ove fu attiva nella redazione e diffusione della stampa clandestina. Il 14 febbraio 1945 prese parte attiva all'azione antifascista organizzata dai giovani partigiani socialisti della brigata ''Matteotti'' all'Università Bocconi, che per primi in Europa, issarono la bandiera rossa. Il 25 aprile 1945, Carla Voltolina fu a fianco di Sandro Pertini che lanciò in piazza Duomo l'annuncio della Liberazione. La comune militanza partigiana e politica si trasformò in legame affettivo che li accompagnò per tutta la loro vita. L'8 giugno 1946 Carla e Sandro, dopo diversi rinvii dovuti agli anteposti impegni della battaglia politica, si sposarono a Roma in Campidoglio e condivisero gli ideali di libertà e giustizia sociale che testimoniarono con coerenza ed integrità di vita.
Il 23 settembre 2002 Carla si fece promotrice a Firenze della ''Fondazione Sandro Pertini'' al fine di promuoverne la memoria e gli ideali. Si spense a Roma il 6 dicembre 2005. Le sue ceneri si trovano nel cimitero di Stella San Giovanni (Savona) a fianco a quelle del suo Sandro, ove una targa ricorda la loro unione con le seguenti parole: ''Qui giacciono Carla e Sandro che tanto si amarono e insieme combatterono per la libertà e la giustizia sociale''

Galleria fotografica:
Carla Voltolina0001 (1).JPG



| Home  | Fondazione  | Attività  | Risorse  | Links  | Contatti  | Admin |